LEIDEN – De verhalen van de Maredijk”

“De verhalen van de Maredijk” is een schriftelijk verwerkingsproject uitgevoerd door de IV basisklas van Leiden - in het Maredijk Centrum - met de hulp en begeleiding van docent Francesca Della Maggiora, en begon in het schooljaar 2019-20, dove i bambini hanno ideato e scritto dei racconti fantastici dando libero sfogo alla loro innata creatività narrativa e collaborando insieme per delineare sia i protagonisti che le loro avventure attraverso una modalità “a puntate”. Ciò ha permesso a ciascun allievo di proseguire ed arricchire in sequenza le storie.

Tale progetto ha così sviluppato la totalità degli ambiti didattici della lingua, dal lessico agli aspetti ortografici e morfologici dentro ad una cornice di lavoro, come già detto, creativa e soprattutto molto divertente. “De verhalen van de Maredijk” sono disponibili seguendo questo download:

Maredijk.pdf (200 downloads)

OEGSTGEEST Avvicinamento alla letteratura e all’analisi del testo

Nel corso dell’anno scolastico 2019/2020, nella classe di terza media di Oegstgeest è stato completato un progetto volto ad avvicinare i ragazzi alla letteratura ed all’analisi del testo in maniera innovativa e divertente, tramite la creazione di un gioco interattivo che ha stimolato la comunicazione orale degli alunni che hanno lavorato prevalentemente in gruppo. Sotto la guida della loro insegnante Simona, un gruppo di allievi ha lavorato al progetto a lezioni alterne e per poco tempo alla fine della lezione, non essendo questa l’unica attività didattica della classe. Per questo motivo, il progetto è durato quasi due anni scolastici.

L’insegnante ha ideato il progetto sulla base del software Scratch, che era stato presentato durante uno dei corsi di formazione periodicamente organizzati dall’ESI per i propri insegnanti.

Il progetto è stato strutturato nel seguente modo:

  1. in classe si è letto il libroMarcovaldo-Le stagioni in cittàdi Italo Calvino;
  2. tra i vari racconti, i ragazzi hanno scelto la novella intitolataI figli di Babbo Natale”;
  3. gli alunni hanno analizzato il testo e lo hanno poi suddiviso in diverse scene;4) in squadra hanno scritto e disegnato la sceneggiatura delle varie scene, hanno fatto anche una ricerca sul periodo storico per capire quale fossero l’architettura, gli abiti, le auto, enz.;
  4. è seguita una breve introduzione del programma ed è stato creato un account di classe per lavorare con questo software;
  5. le scene sono state poi suddivise in piccoli gruppi ed ogni alunno ha creato con Scratch le scene che gli erano state assegnate
  6. è seguito un controllo della veridicità, della funzionalità e dell’ortografia/sintassi delle varie scene;
  7. il risultato del progetto è stato un gioco interattivo intitolatoI figli di Babbo Natale”. Il gioco è stato testato dagli alunni e dall’insegnante e messo in rete.

Il progetto completo è visibile al link: Marcovaldo

Altri progetti di classe

Notizie ed immagini relative ai corsi possono essere visualizzate a questo koppeling.